La proposta

Il gran ritorno del treno
romantico o ecologico

Il gran ritorno del treno <br />romantico o ecologico
Ci sono tanti modi per esplorare il mondo, ma uno dei più evocativi rimane il treno

Il gran ritorno del treno
romantico o ecologico

Ci sono tanti modi per esplorare il mondo, ma uno dei più evocativi rimane il treno

«I treni! Niente può battere un treno! Un grande mostro sbuffante che si avventa per valli e per gole, oltrepassando cascate, montagne nevose e strade campestri percorse dai carri dei contadini. I treni sono un’invenzione meravigliosa. Il mio amore di sempre. Viaggiare in treno significa vedere la natura, gli uomini, le città, le chiese e i fiumi, insomma, la vita”. Parola di Agatha Christie. Chi meglio della scrittrice inglese che ha ambientato sull’Orient Express il suo romanzo giallo più famoso, poteva scrivere una tale dichiarazione d’amore nei confronti del mezzo di locomozione che rivoluzionò un’intera epoca? Il tempo scandito dallo sferragliare sordo, i paesaggi che scorrono lenti fuori dal finestrino. A distanza di un secolo dal romanzo della Christie il treno è tornato protagonista. Anche se in questo momento salire sui vagoni non è forse la cosa più consigliabile, complice l’ondata «green» che di recente ha investito il pianeta le carrozze ad alta velocità sono sempre più gettonate da chi non ne vuole più sapere di rimanere incolonnato per ore lungo le strade d’Europa.

La scelta corre sui binari
L’offerta di itinerari sui binari è davvero grande. Ognuno oggi può personalizzare il suo tour come meglio crede. Da una parte ci sono coloro che non badano a spese e puntano su carrozze che sembrano uscite dall’epoca d’oro dei grandi viaggi di fine ‘800. Poco ecologiche a dire il vero, ma tanto romantiche. Altri invece si concentrano sugli itinerari da percorrere ad alta velocità. L’importante è evitare di spostarsi con il mezzo di trasporto tra i più inquinanti al mondo: l’aereo.

Il romanticismo (poco green)
Pronti per un salto nei ruggenti anni ’20? Allora non dovete perdervi (finanze permettendo) il Venice Simplon-Orient-Express. Lampadari originali, sontuosi rivestimenti, legni pregiati. Salirci a bordo non è solo un viaggio nel tempo ma pure un tuffo nel lusso più sfrenato. Gestito oggi dalla Belmond Management Limited, il Venice Simplon-Orient-Express è uno dei treni più leggendari al mondo. Unico neo, il fattore ambientale: funziona a carbone e quindi è molto inquinante.
Ci state facendo un pensierino? Ricordatevi di non mettere jeans in valigia: il dress code del Venice Simplon-Orient-Express è ben preciso: per gli uomini obbligatori giacca e cravatta.Per le signore, è previsto un abbigliamento sempre formale. Noblesse oblige.
Sempre nell’ambito del super lusso sui binari, oggi c’è l’Imperial Russia, un treno cinque stelle dotato di ogni comfort che vi farà ripercorrere i paesaggi incantati della Transiberiana. Un viaggio indimenticabile che vi porterà dalle coste del Mar Baltico ai confini del Pacifico, dai silenzi della steppa al brulichio delle capitali.

Loading the player...
Guarda il video e sali a bordo di un’icona art Déco.

Il Bernina Express, patrimonio Unesco
Anche il nostro Paese vanta un gioiellino sui binari condiviso con l’Italia. Si tratta del Bernina Express. Dichiarato nel 2008 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, questo treno dalle bellissime carrozze panoramiche è un pezzo di storia sulle rotaie. In due ore e mezzo percorre i 61 chilometri che collegano Tirano a St. Moritz, passando attraverso paesaggi da mozzare il fiato, soprattutto in inverno: ghiacciai, boschi e laghi ghiacciati.
E poi, sempre nel nostro Paese, c’è il Glacier Express, che collega St. Moritz o Davos a Zermatt: più di 7 ore di treno per percorrere 300 km della linea. Una lentezza dovuta alle difficoltà tecniche della tratta che sono elevatissime, con dislivelli fino a 1000 metri.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Viaggi
  • 1

    Un’onda
    vi travolgerà

    Sulla facciata di uno dei più palazzi nel cuore di Seoul è stata riprodotta la più grande illusione anamorfica del mondo: una gigantesca onda che sembra infrangersi contro un vetro

  • 2
    nuove tendenze

    Le sfide del turismo nel Ticino post pandemia

    Elia Frapolli ci spiega come il turismo si sposterà verso modi diversi di svagarsi - Le nuove destinazioni? I luoghi immersi nella natura saranno il trend della prossima estate

  • 3
    Coronavirus

    Voleremo così
    dopo l’emergenza?

    Per evitare che gli aerei partano mezzi vuoti a causa del distanziamento sociale, occorrono nuove idee. Un’azienda italiana propone poltrone anti-contagio pensate soprattutto per la classe Economy

  • 4
    TOUR VIRTUALI

    Mai stati in una tomba
    dell’Antico Egitto?

    Prima dell’emergenza da coronavirus occorreva recarsi fino in Egitto per scoprirla. Ora la meravigliosa tomba di Menna e molti altri gioielli dell’antichità egiziana sono visitabili grazie a tour virtuali promossi dal ministero del turismo egiziano

  • 5
    #Coronavirus

    La pandemia
    sui muri

    Sotto l’hashtag #coronastreetart si trovano diversi capolavori dipinti da artisti di strada in questi giorni di emergenza sanitaria. Ecco una selezione delle opere più belle prodotte in tutto il mondo

  • 1