Tour

Le meraviglie di Oslo
tra cultura e folklore

Le meraviglie di Oslo <br />tra cultura e folklore
La capitale norvegese in questo periodo offre il meglio di sé. Dall’arte al divertimento, qui c’è davvero spazio per tutti

Le meraviglie di Oslo
tra cultura e folklore

La capitale norvegese in questo periodo offre il meglio di sé. Dall’arte al divertimento, qui c’è davvero spazio per tutti

Poche città, durante il periodo invernale, possono vantare il fascino di Oslo. La capitale norvegese rappresenta una vera e propria perla, in cui l’arte, la storia e la natura si fondono in un mix irresistibile, in grado di lasciare il segno. Uno spazio importante, a Oslo, è dedicato all’arte. Uno dei vanti della città, la Galleria Nazionale, ha però chiuso i battenti un anno fa, per consentire il trasporto delle opere contenute al suo interno (tra cui quadri di El Greco, Pablo Picasso e Paul Gaugain, solo per citare alcuni nomi) al nuovo Museo Nazionale, che aprirà nel 2021. Per gli amanti delle culture scandinave c’è invece a disposizione il Museo delle navi vichinghe, che ospita le imbarcazioni degli antichi navigatori scandinavi.

Il Museo delle navi vichinghe ospita le imbarcazioni degli antichi navigatori scandinavi
Il Museo delle navi vichinghe ospita le imbarcazioni degli antichi navigatori scandinavi

Tra i gioielli destinati a meravigliare i turisti c’è il Teatro dell’Opera e del Balletto, che ha la forma di un immenso blocco di ghiaccio emerso, come per magia, dalle acque del mare. La struttura – composta da oltre 1.100 stanze – è dedicata a questa forma d’arte, molto apprezzata dalla popolazione norvegese. Tra le bellezze che non possono mancare in un ideale tour della città scandinava c’è poi la cattedrale, chiesa dedicata al Nostro Salvatore. Il luogo di culto, dopo la ristrutturazione del 1950 ha ripreso il suo originario stile barocco. All’interno dell’edificio vengono organizzati periodicamente concerti, che incantano per l’atmosfera suggestiva e le note che si propagano attraverso le navate.

Merita una citazione anche il Museo del folklore norvegese, un’area all’aperto che conserva oltre 150 strutture – più o meno grandi – costruite in tutto il Paese scandinavo tra il XVII e il XVIII secolo. Visitarlo significa immergersi nella cultura nazionale e compiere un viaggio nel tempo, alla scoperta delle tradizioni e dei costumi di una volta. Uno degli spazi più suggestivi di Oslo è poi il parco Vigeland, una splendida fusione tra capolavori naturali e artificiali. Passeggiando nel verde è possibile ammirare le sculture dell’artista norvegese Gustav Vigeland, realizzate in granito e bronzo. Il realismo delle opere è sorprendente e le riproduzioni di bambini, anziani e coppie di innamorati lasciano senza fiato.

Nelle vicinanze della città si può inoltre visitare il TusenFryd Amusement Park, un parco divertimenti che, tra montagne russe e giochi per i più piccoli, rappresenta la meta ideale per chi cerca un po’ di sana adrenalina. Nella capitale norvegese, infine, anche la buona cucina è di casa. Un tour completo di Oslo non può dirsi concluso senza aver fatto tappa in uno dei tanti ristoranti per gustare specialità a base di salmone, aringa o merluzzo o – per i buongustai più «arditi» – di carne di alce o renna.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Viaggi
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
    Festa della donna

    L’8 marzo? A spasso
    con le amiche!

    Ci sono molti modi per celebrare la festa Internazionale della donna. Tra mimose e cortei, c’è chi preferisce onorarla con una gita fuori porta con una compagnia tutta al femminile. Emergenza sanitaria permettendo

  • 5
    La destinazione

    Itineriari imperdibili
    nella Puglia autunnale

    In autunno il Corriere del Ticino vi porta alla scoperta delle terre di Federico II. Bari, Bitonto, Altamura, Trani, Molfetta, cinque giorni inseguendo le testimonianze architettoniche del sovrano illuminato

  • 1