Mobilità

La vignetta 2023 è gialla

Il contrassegno stradale sarà acquistabile a partire dal 1. dicembre 2022 al solito prezzo di 40 franchi – Il contrassegno elettronico verrà introdotto nel corso del 2023 e non sostituirà l’attuale contrassegno adesivo
© UDSC
Red. Online
24.11.2022 10:32

Il contrassegno stradale (che comunemente chiamiamo vignetta) del 2023 è giallo. L’anno sul lato adesivo è rosso, mentre sull’altro lato è bianco. Sarà disponibile dal 1. dicembre 2022 presso i punti vendita abituali e, anche quest’anno, costa 40 franchi.

L'Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (UDSC) ricorda che il contrassegno, valido dal 1. dicembre 2022 al 31 gennaio 2024, può essere acquistato come di consueto presso i distributori di carburante, le autofficine nonché gli sportelli degli uffici postali, doganali e della circolazione stradale. I conducenti devono staccare dal parabrezza i contrassegni scaduti per evitare che ostacolino la visibilità. Quello nuovo deve essere incollato direttamente, e senza impiegare altri materiali, sul veicolo nel punto prescritto: per quanto riguarda gli autoveicoli, esso va fissato sul lato interno del parabrezza, mentre nel caso di rimorchi e motoveicoli su una parte facilmente accessibile e non intercambiabile. È vietato rimuoverlo per poi riattaccarlo sullo stesso o su un altro veicolo.

Il contrassegno elettronico verrà introdotto nel corso del 2023, di sicuro solo dopo il 31 gennaio prossimo. Il Consiglio federale deciderà in merito alla data presumibilmente nel primo trimestre del 2023. «L’introduzione del contrassegno elettronico nel corso dell’anno ha il vantaggio di permettere di ottimizzare i sistemi in maniera graduale, in modo che l’UDSC possa integrare le esperienze acquisite direttamente nella vendita del contrassegno 2024». Il contrassegno elettronico, acquistabile tramite un portale web dell’UDSC, non sostituirà l’attuale contrassegno adesivo, ma entrambe le varianti saranno gestite in parallelo.