Giudiziaria

Torna il sereno sopra il Lido: Bissone vince la causa civile

La Pretura di Lugano accoglie l’azione giudiziaria intentata dal Municipio e condanna la società a cui erano stati affidati i lavori di ristrutturazione al pagamento di mezzo milione – Appurate irregolarità e fatture gonfiate
I lavori di ristrutturazione sono stati affidati dal Municipio alla società nel 2011. © CdT/Gabriele Putzu
Valentina Coda
29.09.2022 18:26
Ci ha pensato la Pretura di Lugano a mettere fine (forse) alla decennale tempesta politica attorno ai lavori di ristrutturazione del lido di Bissone e alla conseguente causa civile intentata dal Municipio nei confronti della società a cui erano state affidate le opere. Nei giorni scorsi la giudice Franca Galfetti Soldini ha accolto l’azione giudiziaria intentata dal Comune, condannando la società al versamento di mezzo milione di franchi perché colpevole di non aver eseguito i lavori secondo i giusti criteri e di aver gonfiato delle fatture. C’è comunque prudenza a mettere un punto a questa vicenda: rimangono ancora trenta giorni per contestare la sentenza e riaprire i giochi.

La vicenda che ruota attorno al lido di Bissone e alle opere di ristrutturazione è stata disseminata,...