Lavoro

Se gli Uffici regionali di collocamento tagliano

Con un tasso di disoccupazione così basso, anche in Ticino è stato necessario un adeguamento degli effettivi in seno agli URC
© CdT/Chiara Zocchetti
Andrea Stern
20.11.2022 09:59
È da oltre vent’anni che il tasso di disoccupazione in Svizzera non era stato così basso. A fine ottobre si attestava all’1,9%, il che equivale a poco meno di 90.000 persone iscritte agli Uffici regionali di collocamento (URC).

Una buona notizia per tutti. Tranne che per i collocatori degli URC, che in mancanza di disoccupati rischiano ora di dover passare dall’altra parte della barricata e diventare a loro volta disoccupati.

Un paradosso che si è già concretizzato in diversi cantoni, tra cui il nostro. «Un adeguamento degli effettivi è stato necessario anche in Ticino», annuncia Stefano Rizzi, direttore della Divisione dell’economia, cui competono gli URC.

Un po’ tutti i cantoni si stanno muovendo in tal senso. La riduzione di organico più sostanziosa,...