Un mestiere, mille idee

A Bellinzona, per mangiare il gelato del viaggiatore

I Venturini hanno segnato la storia della capitale, dalla vendita dei gelati (parigina e pezzo duro su tutti) alla posa del porfido rosso del centro città
@photolocatelli.ch
Giuseppe Valli
01.07.2022 11:19
La figura del gelataio di strada era familiare un tempo nella nostra regione. Per chi scrive, indelebile è il ricordo di Giovanni de Cassan che per decenni ha presidiato col suo carrettino, tra la chiesa e il municipio, il centro di Chiasso. Era più popolare dei sindaci - loro passavano, lui restava sempre sulla piazza. La sua figura è riemersa quando ho scoperto in biblioteca Le stagioni dei Venturini. Romanzo di una famiglia ticinese (edito da iet e scritto da Elisabetta Peduzzi).

Al contrario del Giovanni, questi storici gelatai basati a Bellinzona erano ottimamente attrezzati per gli spostamenti. Agli inizi col cavallo, poi la motoretta sidecar adattata per trasportare il prezioso e delicato prodotto, fino al furgoncino ad hoc. Ora gli spostamenti verso le postazioni privilegiate...