Cultura

Altro che cinepanettoni: il Natale di Enrico Vanzina è a Venezia... col morto

Il produttore cinematografico e scrittore ha presentato a Morcote il suo ultimo libro «Il cadavere del Canal Grande» - «I ticinesi? Degli italiani un po' più seri»
Mattia Sacchi
18.11.2022 16:09
«Sono davvero contento di essere in Ticino, un territorio che conosco molto bene e a cui sono legato». Esordisce così Enrico Vanzina, recentemente protagonista di una serata evento, organizzato da Nicoletta Gianni, allo Swiss Diamond Hotel di Morcote. Il noto produttore cinematografico era in Ticino per presentare non un film, bensì il suo ultimo libro «Il cadavere del Canal Grande». Vanzina è infatti un eccellente scrittore, che addirittura nel 2020 è stato finalista al Premio Strega, e ha recentemente concluso una trilogia noir, che ha riscontrato un grande successo di critica e di pubblico.

«Dopo aver ambientato i miei primi due romanzi a Roma a Milano, chiudo i libri dedicati alle città italiane con Venezia - racconta il 73enne romano al Corriere del Ticino -. Questo è...