National League

Lugano, prova di carattere e un successo all'overtime

Contro il Losanna i bianconeri fanno la differenza grazie a un gol di Alatalo – Samuel Guerra: «Era molto importante per noi, stiamo andando avanti per arrivare dove dobbiamo essere»
© KEYSTONE / JEAN-CHRISTOPHE BOTT
Giacomo Notari
16.11.2022 23:04

Eccola, finalmente, la seconda vittoria di fila del Lugano in questo campionato. Anche se c’è stata di mezzo una sosta di undici giorni, questo successo in terra vodese potrebbe dare una svolta alla stagione della squadra di Gianinazzi, che oltre al risultato positivo ha mostrato a tratti un gioco convincente, ma soprattutto tanto carattere. A rovinare la festa a Geoff Ward per la sua prima sulla panchina vodese ci hanno pensato Connolly, Arcobello e infine Alatalo, con un gol spettacolare nel supplementare. Difficilmente il Lugano poteva ripartire meglio.

Powerplay efficace

Come dicono i risultati parziali però, i bianconeri hanno faticato parecchio prima di girare l’incontro. Il Losanna ha colpito alla fine del primo e all’inizio del secondo periodo. «Sapevamo che qui il primo tempo e l’inizio del secondo non sono mai facili, anche per via del viaggio - ha spiegato Samuel Guerra -. Loro chiaramente hanno messo molta pressione, ma poi siamo stati capaci di gestire bene la gara». Già, Guerra e compagni non si sono lasciati abbattere e sono tornati in partita. Venti tiri e due gol in powerplay per la squadra di Gianinazzi, che ha trovato la via del gol grazie alla prima linea di Connolly (27’46’’) e di Arcobello (33’20’’). Un’efficacia con l’uomo in più che sarebbe di grande aiuto se venisse a confermarsi nelle prossime partite.

Un sorriso nel supplementare

Dopo le due reti rimontate al Lugano rimaneva però il momento più difficile da passare: il terzo periodo. Sotto la guida di Gianinazzi i bianconeri hanno sempre faticato nell’ultimo atto, ma questa volta non hanno perso il controllo. «Abbiamo mostrato una vera prova di carattere - ha commentato Guerra -. In un momento critico abbiamo gestito bene i boxplay». È stato poi Alatalo a fare esplodere di gioia ai sottocenerini nel supplementare, grazie ad una spettacolare serpentina (61’32’’). Con il primo overtime stagionale è arrivata dunque un’inedita seconda vittoria di fila. «Era molto importante per noi. Abbiamo ripreso da dove ci eravamo fermati. Stiamo andando avanti passo dopo passo per arrivare dove dobbiamo essere», ha dichiarato un Samuel Guerra felice dopo il gol vittoria del suo compagno di reparto. Ora in casa bianconera c’è da sperare che questo successo dopo la sosta ne porti altri. Da quanto visto alla Vaudoise Arena c’è di ché essere ottimisti. Spetterà alla squadra di Gianinazzi confermare tutto ciò domenica sera in casa contro il Berna.

In questo articolo: