Il ricordo

La morte di Gianni Versace, 25 anni fa

Ucciso sugli scalini della sua villa a Miami da Andrew Cunanan, lo stilista e genio italiano segnò un'epoca con le sue creazioni
Marcello Pelizzari
15.07.2022 06:00
Nel 2018, addirittura, l’assassinio di Gianni Versace divenne una serie televisiva. Meglio: una stagione, la seconda, all’interno dell’antologia American Crime Story. Logico, per certi versi, soprattutto considerando la mediatizzazione del caso. 

Gianni Versace morì a Miami il 15 luglio del 1997, venticinque anni fa, per mano di Andrew Cunanan. Un tossicodipendente, citiamo Wikipedia, dedito alla prostituzione omosessuale, sospettato di aver assassinato in precedenza altre persone e per questo da tempo ricercato. Stilista, genio, fenomeno, Versace assomigliava a un semidio per talento e ispirazione. Era una mattina d’estate, negli Stati Uniti. I media italiani diedero la notizia alle tre del pomeriggio. Sembrava la fine di un’epoca d’oro. Una fine brusca, terribile,...