Berna

Energia di riserva: i lavori alla centrale di Birr possono cominciare

Lo ha deciso oggi il Consiglio federale che ha approvato due nuove ordinanze con scadenza a fine maggio 2023
© KEYSTONE / GEORGIOS KEFALAS
Ats
23.09.2022 16:17

Nei prossimi giorni potranno cominciare i lavori per la realizzazione di una centrale di riserva mobile nell'area industriale della ditta GE Gas Power (General Electric) a Birr (AG) per far fronte a un'eventuale penuria di corrente questo inverno.

Lo ha deciso oggi il Consiglio federale che ha approvato due nuove ordinanze con scadenza a fine maggio 2023. La centrale mobile dovrebbe essere messa in funzione il prossimo febbraio, si legge in una nota governativa odierna, dopo che lo scorso 2 settembre la Confederazione aveva firmato un contratto con l'azienda in questione. I costi complessivi per tutta la durata di esercizio (dal 2023 al 2026) ammontano a circa 470 milioni di franchi.

Per un periodo di circa quattro anni saranno messe a disposizione otto turbine mobili, che potranno essere alimentate con gas, olio o idrogeno, con una potenza di circa 250 megawatt. Ciò corrisponde approssimativamente a due volte e mezzo la potenza della centrale idroelettrica di Rheinfelden. L'impianto sarà disponibile da febbraio 2023 alla primavera 2026 come riserva in caso di emergenza. La centrale di riserva integra la riserva di energia idroelettrica e altre misure che l'esecutivo ha deciso per rafforzare l'approvvigionamento energetico nel prossimo inverno.

Affinché i lavori di costruzione possano essere realizzati celermente sono necessari adeguamenti degli obblighi di autorizzazione per la pianificazione, la costruzione e le opere di urbanizzazione della centrale. Da qui la necessità di emanare due ordinanze: l'«ordinanza concernente la modifica di una disposizione della legge sull'approvvigionamento del Paese» istituisce le condizioni affinché per singole disposizioni del diritto federale (in particolare della legge sulla pianificazione del territorio, della legge sugli impianti elettrici e della legge sugli impianti di trasporto in condotta) sia temporaneamente possibile una soluzione diversa; l'«ordinanza concernente la messa a disposizione di una centrale di riserva provvisoria a Birr» si assicura che i lavori di costruzione possano essere eseguiti in modo sufficientemente rapido, ma sempre sotto la supervisione delle autorità.

Le procedure di autorizzazione ordinaria sono sostituite da una speciale procedura di autorizzazione di diritto federale in virtù della legge sull'approvvigionamento del Paese. Il governo ha quindi stabilito che il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) può autorizzare la costruzione della centrale mediante una decisione che avrà efficacia giuridica il 26 settembre 2022; i lavori di costruzione potranno quindi iniziare nei prossimi giorni.

Le due nuove ordinanze disciplinano la messa a disposizione della centrale di riserva. Per l'esercizio sono necessari adeguamenti dell'ordinanza contro l'inquinamento fonico e dell'ordinanza contro l'inquinamento atmosferico nonché un'ordinanza per il prelievo dalla riserva. Il Consiglio federale deciderà in merito nelle prossime settimane.