Medio Oriente

Gaza: almeno cinque morti in un attacco israeliano nel nord della Striscia

Lo riportano i media palestinesi che citano il ministero della sanità locale – La replica di Israele: «È stato un razzo difettoso della Jihad»
© AP/Ariel Schalit
Ats
06.08.2022 21:25

(Aggiornata alle 22.08) Almeno 5 morti e numerosi feriti sono segnalati nel nord della Striscia nei pressi del campo profughi di Jabalya per un attacco israeliano. Lo riportano i media palestinesi che citano il ministero della sanità locale secondo cui tra gli uccisi ci sono anche bambini. Secondo le prime informazioni Israele stava cercando di colpire una postazione di lancio dei razzi.

In seguito all'esplosione verificatasi a Jabalya (Gaza) l'esercito israeliano ha aperto immediatamente un'inchiesta per verificare se sia stata provocata dall'aviazione israeliana. Lo ha reso noto la televisione pubblica israeliana Kan. In particolare si cerca di stabilire se l'ora dell'attacco israeliano coincida con quella deflagrazione.

Al tempo stesso, ha aggiunto l'emittente, si fanno anche due altre ipotesi: che la esplosione sia da imputarsi ad un lancio difettoso da parte della Jihad islamica, o anche se sul posto sia esploso un deposito di razzi palestinesi.

La emittente ha aggiunto che oltre un terzo dei lanci di razzi della Jihad islamica sono risultati finora difettosi, e che essi sono caduti all'interno della Striscia.

Israele: «A Jabalya un razzo difettoso della Jihad»

L'esercito israeliano ha negato ogni responsabilità per quanto accaduto a Jabalya nel nord della Striscia dove ci sono stati almeno 5 morti, tra cui bambini, e diversi feriti.

«L'esplosione avvenuta a Jabalya è da imputarsi - ha detto il portavoce militare, citato dai media - ad un lancio di un razzo difettoso della Jihad islamica». Secondo la stessa fonte, l'ultimo attacco dell'aviazione israeliana nella zona di Jabalya è avvenuto due ore prima di quanto poi accaduto.