Tra il dire e il fare

Che cosa fanno i frontalieri

L’impressione del cittadino comune è che non si conosca abbastanza quel che realmente accade nel nostro mercato del lavoro
© CdT/Gabriele Putzu
Alessio Petralli
Alessio Petralli
21.11.2022 06:00
Ma chi sono i frontalieri che a ogni rilevamento aumentano a vista d’occhio? Chi glielo fa fare ogni mattina presto di inscatolarsi uno per macchina per venire a lavorare da noi? E dopo una giornata di lavoro arrivare a casa tardi, con i bimbi che magari dormono già da un po’. Una vita di sacrificio che ha soprattutto una ragione: uno stipendio perlomeno dignitoso che a casa loro non riuscirebbero mai a ottenere.

Ricordiamoci però che le condizioni quadro a cavallo della frontiera possono cambiare radicalmente. Per esempio chi avrebbe mai concepito il «frontaliere ticinese» che va in Italia a far benzina e a comperare sigarette?

Proviamo a immaginare l’edilizia e la sanità ticinesi senza l’apporto dei frontalieri e ci ritroveremmo in uno scenario sconvolgente,...