L'opinione

Un buon 1° agosto all’insegna della tolleranza

L'opinione di Usman Baig membro di direzione, I Verdi del Ticino
© Ti-Press / Francesca Agosta
Red. Online
29.07.2022 16:14

La tolleranza è il rispetto, l’accettazione e l’apprezzamento della ricchezza e della diversità delle culture del nostro mondo, dei nostri modi di espressione e delle nostre maniere di esprimere la nostra qualità di esseri umani. È incoraggiata dalla conoscenza, dall’apertura, dalla comunicazione e dalla libertà di pensiero, di coscienza e credo. La tolleranza è l’armonia nella differenza, non è solamente un’obbligazione d’ordine etico, ma che rende possibile la pace e contribuisce a sostituire una cultura della pace alla cultura della guerra.
(rif. Tolleranza , Lessico della politica, M.Lanzillo)

La tolleranza è la base fondamentale della nostra costituzione, del pluralismo, della democrazia e dello stato di diritto. Per una pacifica convivenza – la tolleranza è necessaria tra gli individui, nelle famiglie ed in ogni contesto sociale, locale ed internazionale.

Occorre attraverso l’educazione promuovere attivamente questo valore straordinario per una maggiore coesione sociale, culturale e linguistica. L’educazione alla tolleranza significa anche l’educazione alla nonviolenza e mette le basi per un benessere di tutti gli esseri viventi e delle comunità.

Auguro a tutti i concittadini un buon 1° agosto all’insegna della tolleranza, alla nonviolenza per una Svizzera saldamente legata ai suoi valori fondamentali. La pace, la tolleranza!

Usman Baig
Membro di direzione, I Verdi del Ticino

In questo articolo: