L'intervista

«Trovare il quarto anello della catena»

Dopo sei anni di attività si interrompe il mandato di Rettore dell’USI per Boas Erez, un momento importante per l’Università che ora è chiamata a mantenere (e superare) i traguardi dello scorso rettorato. Ne parliamo con il Prof. Lorenzo Cantoni, attuale Prorettore Vicario
La nuova catena del Rettore, inaugurata durante il Dies Academicus - © USI
Antonio Paolillo
Antonio Paolillo
28.05.2022 23:39
In che cosa consiste il ruolo di Prorettore vicario e cosa vuol dire per lei questa nomina, personalmente e professionalmente?

«Il Consiglio dell’Università, che è l’organo superiore dell’USI, come stabilito dalla legge cantonale, ha deciso che al Prorettore vicario siano attribuite tutte le competenze che il nostro Statuto assegna al Rettore. Naturalmente tenendo conto che siamo in una fase transitoria, e che è attivo un Comitato di transizione, a cui sono stati assegnati dei compiti gestionali importanti e delicati. Questa nuova situazione è stata ancorata nello Statuto USI, in due disposizioni transitorie, agli articoli 65 e 66.Ricoprire in questo momento il ruolo di Prorettore vicario significa per me anzitutto una grande responsabilità: aiutare la nostra...