Il produttore

A Cademario, dove si divena eroi

L’avventurosa storia della cantina Monti vive un nuovo capitolo: Sabrina, figlia di Ivo, è entrata in azienda
Mattia Bertoldi
07.03.2022 17:00
È più o meno all’altezza di Bosco Luganese che ho realizzato quanto sia difficile trovare un taglio nuovo col quale descrivere la cantina Monti. Il sito dell’azienda è infatti già così ricco di storie e personaggi avvincenti che basterebbe raccontare quelli. Li ho ripercorsi mentre affrontavo in moto i tornanti verso Cademario: c’è Sergio Monti, il fondatore che nel 1976 ha prodotto il primo vino separando gli acini dai raspi a mano, su una ramina da pollaio. C’è il figlio Delio, l’artista che a New York ha perfezionato la sua tecnica di disegno al buio e qui ha realizzato le etichette e progettato le cantine. E infine c’è Ivo, che a 15 anni è diventato mozzo e ha fatto carriera nella marina mercantile.

Svolto verso la zona dei Ronchi di Cademario, così ripida...