I grandi cicli

Il vino, l'inizio di un bel romanzo

In un tripudio di emozioni, acqua e uva danno vita a un nettare che l’uomo continua a migliorare tra idee e nuove tecniche
Tarcisio Bullo
Tarcisio Bullo
07.03.2022 17:20
Ci eravamo lasciati nel momento della vendemmia, il giorno della festa per tutti i viticoltori, che possono celebrare il raccolto e godere dei frutti di un lavoro in vigna appassionante ma durissimo. La stagione nel vigneto grosso modo finisce qui, in attesa che il freddo faccia il suo lavoro, la vite perda le foglie e si riparta con la potatura, per cominciare la quale – ricordiamolo – sarebbe meglio attendere almeno l’inizio del nuovo anno. Finita la vendemmia però, inevitabilmente comincia il grande romanzo del vino, che celebra i suoi eroi e i suoi militi ignoti, splendori, miserie o semplice normalità.

I grandi enologi ci raccontano che ci sono mille modi per fare il vino e ognuno percorrerà la propria strada, sperimentando, inerpicandosi su sentieri arditi, restando fedeli...