Tennis

Djokovic felice di poter tornare in Australia

Il serbo, che si è intanto qualificato per le semifinali delle ATP Finals a Torino battendo il russo Rublev, potrà inseguire il 22.esimo titolo del Grande Slam
Novak Djokovic felice per il suo tennis e per la revoca del divieto di un nuovo visto per l'Australia. ©AP/Antonio Calanni
Red. Sport
16.11.2022 19:39

Novak Djokovic, che ha battuto il russo Andrey Rublev 6-4 6-1 qualificandosi per le semifinali delle ATP Finals a Torino, ha confermato che nel 2023 (dal 16 al 29 gennaio) andrà all'Australian Open di Melbourne per inseguire il suo 22.esimo titolo del Grande Slam. "Sono felice di aver ricevuto la notizia che potrò giocare quel torneo - ha detto il serbo -. Finalmente potrò programmare l'inizio della mia prossima stagione e lo potrò fare con un bel sollievo". L'Australian Open è tra l'altro il torneo del Grande Slam nel quale Djokovic ha ottenuto più successi: 9 dei 21 titoli finora conquistati. 

Come si ricorderà, nel gennaio scorso, per essere entrato in territorio australiano senza essere vaccinato contro la COVID-19, l'ex numero 1 era stato costretto a lasciare il Paese in seguito ad una procedura politico-giudiziaria dopo aver trascorso diversi giorni in un centro per migranti. Il governo australiano, che nel gennaio scorso è tra l'altro stato cambiato - la coalizione conservatrice ha lasciato il posto ad un gabinetto di centro-sinistra guidato dal laburista Anthony Albanese - revocherà quindi a Djokovic il divieto di un nuovo visto per tre anni.