La tendenza

Scoprire i propri colori con l'armocromia

Due esperte spiegano come trovare la combinazione ideale di tinte da indossare: «Con le scelte giuste possiamo apparire al meglio» – In palio alle persone abbonate buoni per consulenze
Giacomo Butti e Irene Solari, firme del Corriere del Ticino Online, si prestano per la consulenza in uno studio di Locarno (Tenero) e Bellinzona
Jona Mantovan
27.04.2022 13:50

Primavera, estate, autunno, inverno... sono le quattro stagioni dell'anno, certo. Ma anche i gruppi principali definiti dall'armocromia. Secondo questa teoria, infatti, ogni persona ha una stagione che permette di valorizzare al meglio il proprio aspetto. Come pure di comunicare tratti del carattere che, a causa di scelte sbagliate, rischiano di finire in disparte. Con il rischio di trasmettere un'immagine sbagliata di noi: è sufficiente una camicia di una tinta «fuori dalla nostra stagione» per apparire, inconsapevolmente e agli occhi degli altri, stanchi e affaticati. Coloro che intendono sottoporsi a un'analisi del genere, nella Svizzera italiana, sono sempre di più. E non si tratta solo di donne. Anmarié Martino, con studio vicino a Locarno (a Tenero), dice che i maschi sono almeno un terzo della clientela. Come Giacomo Butti, firma del Corriere del Ticino, che l'ha raggiunta per sottoporsi a questa particolare «prova del colore» di tendenza. La collega Irene Solari, invece, è andata a Bellinzona, allo studio Nouvelle Esthétique. Ad accoglierla c'è Natascia Finocchiaro Maurino. Entrambi, d'accordo con le due titolari, hanno accettato di figurare come fossero clienti. 

Guarda il video — Con l'armocromia alla scoperta dei colori «giusti» per noi

Sette secondi per impressionare

«Si dice che abbiamo sette secondi per impressionare qualcuno quando lo incontriamo. Ecco perché è importante indossare i propri colori, al fine di ottenere un impatto positivo nei confronti di chi abbiamo davanti», esclama Anmarié. Sul tavolo di lavoro sono già pronti una serie di cartoncini A4 con strisce colorate che partono dal centro e vanno verso l'esterno. Ognuno di questi ha una combinazione differente, ma tutti hanno un ovale ritagliato all'interno. «Con il volto di Giacomo al centro di questa "ruota colorata" sarà più facile capire la sua combinazione», spiega l'esperta mentre il diretto interessato è già seduto di fronte a uno specchio. «Prima, però, dobbiamo capire con quale metallo risulti più fresco e luminoso». Da un cassetto, estrae un tessuto dorato e uno argenteo.

La scelta dei colori, da controllare man mano sul soggetto, è ponderata allo scopo di verificare ogni caratteristica delle tinte: saturazione, tonalità, temperatura...

Cartoncini oppure stoffe colorate

Natascia, invece, usa un sistema leggermente differente: «Dopo un primo colloquio, l'analisi cromatica si svolge impiegando delle stoffe. Questo serve anche alla cliente, che potrà sperimentare di fronte allo specchio e notare la differenza tra una stoffa e l'altra, tra un tono e l'altro». I teli colorati, di forma quadrata e grandi circa mezzo metro per lato, sono piazzati sul grande tavolo al centro del salone. La consulente d'immagine ne prende due simili per poi voltarsi verso lo specchio. «Ecco Irene, guarda questo colore sotto il tuo viso... e poi quest'altro—avverte mentre rimuove il primo panno, rosso vivo, rivelando quello sotto, arancione—. Che ne pensi? Quale ti sembra meglio?». La scelta dei colori è ponderata allo scopo di verificare le varie caratteristiche delle tinte, come saturazione, tonalità, temperatura... «In questa fase vediamo come il viso, su certi colori, risulti più luminoso e lo sguardo più fresco e rilassato». 

Immaginate di andare all'altare o a un incontro importante di lavoro senza indossare i colori giusti. Rischiate di apparire provati... e non dovete dare la colpa a voi stessi. Potrebbe essere proprio quello che indossate a non valorizzarvi
Anmarié Martino

«I colori che non ci risaltano giocano contro di noi. Non valorizzano il nostro incarnato e ci appesantiscono», dice Anmarié. «Immaginate di andare all'altare o a un incontro importante di lavoro senza indossare i colori giusti. Rischiate di apparire provati... e non dovete dare la colpa a voi stessi. Potrebbe essere proprio quello che indossate a non valorizzarvi!». 

Il colore non dà solo armonia cromatica, è una vera e propria voce in più che abbiamo. E dobbiamo sfruttarla per esprimerci al meglio. Se sappiamo come impiegare questo strumento, riusciremo a trasferire emozioni positive anche sugli altri
Natascia Finocchiaro Maurino

«Il colore non dà solo armonia cromatica, è una vera e propria voce in più che abbiamo», secondo Natascia. «E dobbiamo sfruttarla per esprimere noi stessi. Se sappiamo come impiegare questo strumento, fa stare bene noi stessi e, di conseguenza, riusciremo a trasferire queste emozioni anche agli altri». 
Dopo una serie di passaggi si arriva a concludere la «stagione» di chi si trova di fronte allo specchio: «Giacomo, nel tuo caso abbiamo una buona soluzione usando la paletta cromatica "estate soft profonda". È la fine della stagione ed è caratterizzata da colori scuri, ma non così scuri come quelli dell'inverno», dice Anmarié mentre prepara il documento con il profilo da inviare per posta elettronica. «Irene, abbiamo concluso che rientri nel profilo "estate soft soffusa". I tuoi colori sono tendenzialmente freddi e anche chiari», illustra Natascia mentre porge due cartoline indicando le caratteristiche dei colori. 

La valutazione

Sia Irene Solari sia Giacomo Butti, prestatisi all'iniziativa, valutano con interesse quest'esperienza: «Sono partita con delle mie idee, ma poi ho scoperto cose che non sospettavo su come potrebbero starmi determinati colori», esclama Solari «Di armocromia non ne sapevo nulla», dice invece Butti. «D'istinto, ho sempre indossato colori scuri ed effettivamente dalla consulenza è risultato che ho dei toni medio-scuri». Entrambi sostengono che metteranno in pratica i consigli delle due esperte. «Alcune cose le avevo azzeccate—dice lei—, ma ora dovrò fare un po' di shopping!». «Sì, probabilmente dovrò rinnovare un po' il mio guardaroba», aggiunge lui.

https://static.gruppocdt.ch/utils-uploads/2022/08/21/ce19638c-8ae6-4a7c-b212-62e642584f27/000_armocromia-4-stagioni.pdf
https://static.gruppocdt.ch/utils-uploads/2022/08/21/ce19638c-8ae6-4a7c-b212-62e642584f27/000_armocromia-4-stagioni.pdf
Correlati