Il commento

Il vicolo cieco la figura da evitare

L'imposta di circolazione e i conti del 2023: si rischia il cortocircuito – Il Governo delle certezze perdute
Gianni Righinetti
23.11.2022 06:00
ul finire dell’anno subentra una certa stanchezza e non sempre la lucidità riesce ad avere la meglio rispetto alle emozioni o alle frustrazioni dei mesi trascorsi nel dirsi «ci penseremo poi più in là», rinviando scelte e decisioni. Ma pure l’essenziale lavoro di cucitura che in ogni genere di attività è imprescindibile per rendere meno complicato il domani. Nell’opera di procrastinare tutto sempre e comunque, il mondo della politica non deve prendere lezioni da nessuno: è letteralmente maestro. La prova provata l’abbiamo davanti agli occhi in questi giorni alla luce di quelli che potremmo definire gli incroci pericolosi sul Preventivo 2023 e l’applicazione della nuova Imposta di circolazione per l’anno che verrà. Ci sono partiti che si parlano, che si ignorano, che si...