Amministrazione

A Berna dilaga la "consulentite"

L'organico della Confederazione continua a gonfiarsi, eppure ci si affida sempre più spesso a consulenti esterni
Andrea Stern
13.11.2022 07:00
L’Amministrazione federale ha quasi 38.000 dipendenti - tendenza in crescita - ma poi quando deve prendere una decisione ricorre sempre più spesso a consulenti esterni. «Si ha l’impressione che gli uffici federali abbiano paura a esporsi, che preferiscano affidare ad altri la responsabilità della scelta», osserva Samuel Rutz, vicedirettore di Avenir Suisse, già capo economista alla Commissione della concorrenza.

Le cifre parlano chiaro. L’anno scorso la Confederazione ha speso 709 milioni di franchi -in «consulenze e prestazioni di servizio esterne». Un nuovo record solo in parte giustificato dalla pandemia da COVID-19.

«È una tendenza criticabile - osserva Paolo Pamini, economista - ma la si riscontra ovunque. Anche nell’economia privata. Molte aziende si affidano...