L'editoriale

La casa è (soprattutto) nella nostra testa

Domani, in allegato al Corriere del Ticino, un numero di Illustrazione ticinese tutto dedicato alla casa e al giardino
Michele Castiglioni
22.06.2022 20:40
Cos’è «casa»? Bastano quattro pareti e un pugno di oggetti, per definirla? O è un luogo esteso, un paese, una regione, una nazione? O ancora, può essere definita dagli affetti, dalla famiglia, dalle amicizie?

A ben pensarci ognuno di noi ne ha un’immagine - visiva ed emotiva - che porta dentro di sé, ancor prima che percepirla all’esterno, come oggetto (o luogo). Ogni persona costruisce - scusate il gioco di parole - la propria idea di casa con i mattoni della vita, si potrebbe dire. Percezioni, emozioni, ricordi, affetti sono gli elementi immateriali che danno consistenza a un nostro sentire: comodità, sicurezza, protezione.

«La mia casa è il mondo» si intitola un recente libro del premio Nobel indiano Amartya Sen dove egli, per mezzo del racconto autobiografico,...