L'editoriale

Il calcio oltre le polemiche

Non possiamo dire che sia il più amato, ma di certo è il torneo sportivo più seguito a tutte le latitudini, e per questo anche il più controverso
Paride Pelli
20.11.2022 07:00
Non possiamo dire che sia il più amato, ma di certo è il torneo sportivo più seguito a tutte le latitudini, e per questo anche il più controverso, oltre che il più strumentalizzato.

Quello che più fa tornare alla mente edizioni spinose o sconcertanti: ad esempio quella del 1934, cassa di risonanza del regime fascista di Mussolini, o del 1978 in Argentina sotto un oppressivo regime militare, con i centri di tortura a pochi metri dagli stadi. Fino a Russia 2018, scintillante vetrina dello «zar» Vladimir Putin. E oggi la storia si ripete. La Coppa del mondo 2022 in Qatar è stata aspramente criticata fin dal giorno della sua assegnazione, tanto da essere definita «un errore» persino da Joseph Blatter, l’ex presidente della FIFA - poi caduto in disgrazia - che dodici anni fa...