Mobilità

Posteggiare gratis è solo un ricordo

Il destino di una striscia, prima bianca, poi blu: prima gratuita, poi a pagamento
Andrea Bertagni
13.11.2022 07:00
Il destino di una striscia. Prima bianca, poi blu. Prima gratuita, poi a pagamento. Un destino che si lega a quello degli automobilisti ma anche a quello delle città che hanno deciso di scegliere per loro un altro colore: il verde, anzi il green. Da Locarno a Chiasso, da Lugano a Bellinzona, trovare oggi un posteggio gratuito e illimitato in centro città per l’auto non è più una speranza ma un’operazione impossibile. Perché semplicemente non ne esistono più. L’era dei parcheggi bianchi è definitivamente finita per buona pace di chi imbocca ancora vicoli e stradine lontano dalle arterie principali nella speranza di trovare un posto senza sborsare un franco. Soffocate dal traffico e dagli ingorghi le amministrazioni cittadine ticinesi col passare degli anni hanno dato una brusca...