Ticino

«Con Bally promuoviamo la cultura e la sostenibilità in Ticino»

Nicolas Girotto, ceo della multinazionale di Caslano: «Nella nostra azienda convive la nostra anima ticinese con quella più internazionale» - VIDEO
Mattia Sacchi
04.05.2022 06:00
Un'eccellenza internazionale, ma con un cuore ticinese. È l'essenza di Bally, conosciuta in tutto il mondo per le sue scarpe e i suoi prodotti di lusso. Ma che ha trovato in Caslano e nel Ticino una perfetta base operativa. Un legame, quello con il territorio, che nel tempo si è consolidato sempre di più. A dimostrarlo la recente inaugurazione della boutique in Via Nassa a Lugano e, soprattutto, i lavori per la creazione del Bally Heleneum Lab, un progetto innovativo che abbina l'aspetto più culturale alla costante ricerca per l'innovazione, due capisaldi del dna Bally.

A parlarci di queste novità Nicolas Girotto, Ceo del brand svizzero.

Da oltre vent’anni Bally è una delle più brillanti realtà produttive del Malcantone, continuando tuttavia a operare in un contesto...
Correlati